giovedì 16 febbraio 2017

Torta delle Rose alla cannella

Nessun commento:
Era da parecchio tempo che guardavo questo dolce lievitato, mi ha sempre ispirato un sacco,
però non essendo proprio il mio forte i lievitati ho dato la precedenza ad altro genere di dolci,
finchè non mi è capitata a tiro la ricetta del famoso Luca Montersino, beh diciamocelo lui è proprio il top.. non potevo non provarla! *_*

Io ho dimezzato la dose per fare una torta del diametro di 20 cm, quindi vi riporterò le mie dosi, nel caso vi serva ovviamente più grande, basta raddoppiarle,
inoltre ho seguito fedelmente anche il suo tipo di farcitura, ma niente ci vieta di sostituirla con una crema al cioccolato o alle nocciole..

..insomma ci siamo capiti, la prossima volta andiamo di Nutella!

Come sempre vi lascio alla ricetta e alle foto <3

 
INGREDIENTI

Per il pan brioche:
250 g di farina Manitoba (una farina forte)
40 g di latte intero
7 - 8 g circa di lievito di birra
90 g di uova
35 g di zucchero semolato
mezzo cucchiaio di miele
1 cucchiaio di rum
95 g di burro morbido
5 g di sale
scorza di limone q.b.
vaniglia q.b.

Per la farcia:
50 g di burro morbido
50 g di zucchero a velo
1 cucchiaio di rum
vaniglia q.b.
(io ho aggiunto anche un po' di cannella)


- Per il pan brioche iniziamo mettendo nell'impastatrice la farina, lo zucchero, le uova, ed il lievito che avremo fatto sciogliere nel latte intiepidito insieme al miele. Facciamo impastare per qualche minuto, e solo dopo che l'impasto inizierà ad amalgamarsi, aggiungiamo il sale, il burro morbido a tocchetti, in modo che si incorpori per bene, ed infine gli aromi.

- Appena avremo ottenuto un impasto morbido e liscio, mettiamolo a lievitare in un recipiente coperto con pellicola e con un canovaccio, fino al raddoppio del volume.

- Nel frattempo prepariamo la farcia, montando leggermente il burro morbido con lo zucchero a velo e gli aromi che avremo scelto.


- A questo punto stendiamo col mattarello l'impasto in una sfoglia rettangolare, farciamo, arrotoliamo nel senso della lunghezza, e tagliamo le nostre roselline dello spessore di circa 3 cm. Mettiamole nella teglia un po' distanziate tra loro e lasciamo nuovamente lievitare finchè non avranno quasi raddoppiato il loro volume.

- Infine inforniamo a forno preriscaldato a 180° per circa 20 - 25 minuti. A piacere si può spolverizzare con un po' di zucchero a velo.


 Vi consiglio di provarla, mangiata calda è davvero soffice e gustosa!
 Come sempre fatemi sapere cosa ne pensate e se l'avete mai provata, io vi abbraccio e vi aspetto per la prossima ricettina ;D

 Rossy <3

domenica 22 gennaio 2017

Torta al limone simil "Mulino Bianco"

4 commenti:
Ok l'ammetto, stavolta ho spudoratamente copiato una torta del signor "Mulino Bianco",
..è tipo pubblicità occulta? Naaaa..

Direi piuttosto voglia di riprodurre qualcosa di goloso, ma totally handmade ! ;D

Devo dire esperimento riuscitissimo, una torta al limone che è l'insieme di
  
frolla  +  crema  +  torta margherita




Non devo dirvi altro, giudicate voi stessi dalle foto e come sempre se la riproducete fatemi sapere cosa ne pensate <3




INGREDIENTI

Per la frolla:
100 g di farina 00
50 g di burro
50 g di zucchero a velo
1 tuorlo
scorza di 1 limone grattugiata
pizzico di sale

Per la crema:
250 ml di latte
2 tuorli
75 g di zucchero semolato
25 g di maizena
scorza di 1 limone

Per la torta margherita:
120 g di farina 00
60 g di burro morbido
60 g di zucchero semolato
2 uova intere
scorza di 1 limone, vaniglia, 2 cucchiai di rum
mezza bustina di lievito


- Per la frolla iniziamo sabbiando il burro freddo a cubetti con la scorza di limone e la farina, appena avranno appunto una consistenza sabbiosa aggiungiamo lo zucchero, il pizzico di sale, facciamo amalgamare l'impasto ed infine mettiamo il tuorlo. Impastiamo fino ad ottenere un panetto. Copriamo con pellicola e riponiamo in frigo per almeno mezz'ora.

- Per la crema portiamo il latte e la scorza di limone a bollore. Nel frattempo amalgamiamo i tuorli con lo zucchero e la maizena setacciata. Quindi versiamo un po' del latte bollente sui tuorli, amalgamiamo il tutto, e versiamo il composto nel restante latte sul fuoco. Mescoliamo finchè la crema si sarà addensata, togliamo le scorze di limone, e copriamo con pellicola a contatto.

- Per la torta margherita montiamo il burro morbido con lo zucchero e la scorza di limone, quindi aggiungiamo un uovo per volta, facciamo incorporare per bene, a questo punto aggiungiamo la farina e il lievito setacciati, ed infine la vaniglia e il rum.

- Assembliamo la torta, facciamo un base di frolla, bucherelliamo, versiamo all'interno uno strato di crema al limone (teniamone da parte un paio di cucchiai) e copriamo con l'impasto della torta margherita. In ultimo mettiamo in un sac a poche la crema rimasta, e decoriamo la torta come preferiamo, formando dei raggi o delle linee ondulate, insomma a nostro piacimento.

- Inforniamo a 170° gradi per circa 45 minuti, e facciamola raffreddare un po' prima di sformarla.


Spero che anche questa ricettina possa esservi utile
vi abbraccio ..e alla prossima ! :)

Rossy <3

giovedì 19 gennaio 2017

Tiramisù con pandoro

4 commenti:
Un tiramisù che non è proprio un tiramisù...

una torta che non è esattamente una torta...

Ah dimenticavo, c'è il pandoro ma il natale è già passato!

Ok, chiamatela come volete, io vi posso solo dire che è stata spazzolata senza troppe domande :D
In fondo è quello che conta, no?!

Mi scuso per le foto, ma sono state fatte al volo da un telefono, per problemi di tempo non sono riuscita a decorarla, ma almeno i miei prima di farla fuori le hanno fatto 4 foto,
tutto sommato poteva andare peggio xD

Spero comunque che vi piacerà..

..vi lascio alle foto e alla ricetta <3




INGREDIENTI

1 pandoro
500 g di mascarpone
4 tuorli
80 g di zucchero semolato
200 ml di panna fresca
3 fogli di colla di pesce (in tot 6 grammi)
caffè non zuccherato q.b
cacao amaro q.b


- INIZIAMO tagliando circa 3-4 fette di pandoro, partendo dalla base, otterremo delle fette a forma di stella. Tagliamo la prima fetta a metà e poi di nuovo a metà per ottenere le forme che saranno il bordo della nostra torta. Altre 2 fette invece le lasciamo a forma di "stella" perchè saranno la base e lo strato in mezzo della torta.

- Assembliamo il bordo e la base di pandoro dentro un cerchio apribile o un anello per torte, e bagniamo il tutto con il caffè amaro.

- Per la crema, montiamo leggermente i tuorli con lo zucchero, aggiungiamo il mascarpone e montiamo ancora, quindi facciamo sciogliere la gelatina che avremo messo in ammollo in acqua fredda. Scaldiamo 2 o 3 cucchiai di panna e facciamo sciogliere la gelatina ben strizzata, e poi aggiungiamola alla crema di mascarpone. Infine montiamo il resto della panna ed aggiungiamola alla crema.

- Facciamo un primo strato di crema sulla nostra base di pandoro, quindi poniamo un altro strato di pandoro, bagniamo anch'esso col caffè, e finiamo con l'ultimo strato di crema.


- Riporre in frigo la torta per circa 4 ore prima di servire, o meglio ancora tutta la notte.
Spolverizziamo con cacao amaro e decoriamo a piacere.


Un modo carino di presentare il solito tiramisù *_*
che comunque a mio parere resta sempre il dolce più buono che ci sia..

..come sempre fatemi sapere se la provate e cosa ne pensate
 
vi abbraccio e alla prossima ricetta

Rossy <3

giovedì 12 gennaio 2017

Buon 2017 e ...I miei dolci delle feste...

2 commenti:
Ed eccoci finalmente in questo nuovo anno *_* tanti nuovi propositi, tante nuove opportunità, sicuramente cose che tutti ci siam detti almeno una volta nella vita..
Quest'anno riuscirò a far questo, oppure quest'anno sarò più costante in quest'altro!

Beh, io nel mio piccolo, tra i vari buoni propositi, spero di non abbandonare del tutto il blog.. si lo so, questa l'avete già sentita, ma giuro che m'impegnerò, posso farcela! ^^

Detto ciò, con questo breve post volevo Innanzitutto augurare un buon inizio dell'anno a tutti, e che i vostri buoni propositi possano certamente realizzarsi, e volevo anche mostrarvi tre dolcini "Natalizi" che non ho avuto modo di fotografare in maniera più "profeSCional", cosa che ritornerò sicuramente a fare ora che le feste ci han definitivamente salutato.. adios, si ritorna alle sane abitudini! xD



Il primo è il classico TRONCHETTO di NATALE, con una pasta biscotto al cacao, ripieno di una crema al mascarpone e con una bagna al caffè. Ricoperto con una ganache al cioccolato fondente...

TRONCHETTO di NATALE :)
 
Il secondo dolcino è una NAKED CAKE, ovvero una torta che Non viene volutamente ricoperta di crema o panna, in modo che si intravedano gli strati e quindi le varie farciture, io ho scelto un pan di spagna al cacao, con crema chantilly all'italiana e crema chantilly al cioccolato, bagna al rum, e ricoperta poi di frutta fresca e amarene sciroppate...

- NAKED CAKE -

Ed infine ho riproposto la buonissima torta MOCACCINA di Knam, che trovo bellissima vista questa sua decorazione, e quindi molto adatta alle feste *_* ...trovate la ricetta cliccando QUI

TORTA MOCACCINA !

Le foto sono state scattate da cellulare quindi non hanno una risoluzione perfetta, ma magari possono essere d'ispirazione se qualcuno volesse fare un dolce per un'occasione speciale, che non sia esclusivamente natalizia :D

Tornerò prestissimo con una nuova ricettina, nel frattempo vi mando un grosso abbraccio e buon 2017 a tutti !

Rossy ;)
 
<3 <3 <3

giovedì 24 novembre 2016

Torta zebrata

6 commenti:
Una torta semplice e al tempo stesso carinissima da vedere, un connubio perfetto che figurarsi se poteva sfuggirmi ;) Anche lei da tempo nella lista dei dolci "Si questo prima o poi devo farlo" e finalmente me ne sono ricordata!
Ci vuole solo un po' di pazienza per ottenere quest'effetto zebrato, quindi sicuramente non la consiglierei se andate particolarmente di corsa, ma se avete come la sottoscritta voglia di sperimentare 
..beh, allora?! Che aspettate? :D
Non penso ci sia altro da aggiungere.. a parte la reazione del mio caro fratellino, che non appena l'ha vista ha Giustamente esclamato: "Oggi gioca pure la juve!" (Voglio dire, dettaglio fondamentale, come avrò fatto a non pensarci)
Ci sono diverse ricette sul web di questa golosità, io come prima volta ho deciso di replicare quella tratta da un sito americano (Homecookingadventure.com) senza apportare modifiche, perchè in questo caso è importante che i due impasti abbiano una giusta consistenza, quando vedrete il procedimento capirete meglio.. ok spero di non avervi annoiato troppo e, come al solito, vi lascio alle fotine ed alla ricetta ^_^




INGREDIENTI

200 g di burro
200 g di zucchero semolato
4 uova
240 ml di latte
375 g di farina 00
10 g di lievito
bacca di vaniglia o vanillina
pizzico di sale

25 g di cacao amaro
15 g di zucchero semolato
50 ml di latte

PROCEDIMENTO

- Imburrare ed infarinare una teglia di 24-26 cm di diametro, quindi in una ciotola montare il burro morbido con lo zucchero semolato. Appena avrà una consistenza spumosa aggiungere le uova, una per volta

- Incorporiamo all'impasto la farina e il lievito che avremo precedentemente setacciato, quindi anche la vaniglia e il pizzico di sale, e alterniamo la farina con il latte, fino ad esaurimento di entrambi gli ingredienti

- In un'altra ciotola amalgamiamo con una frusta il cacao setacciato, lo zucchero e il latte, ed a questo composto, aggiungiamo 2 Cup di impasto chiaro. Avremo così pronti i due impasti

- Adesso alterniamo al centro della teglia un cucchiaio di impasto chiaro e, sopra di esso, un cucchiaio di impasto scuro, e continuiamo così fino ad esaurimento, sempre uno sopra l'altro.
I due impasti si livelleranno da sè man mano che andremo avanti con i cucchiai.



Infine, infornare a 180° per circa 40-45 minuti, mi raccomando fate sempre la prova stecchino :)
Io ho spolverizzato sopra giusto un po' di zucchero a velo.. che dire, soffice e golosa, è una vera coccola in queste giornate di pioggia!

Spero questa ricetta vi sarà utile, un bacione e alla prossima <3

sabato 12 novembre 2016

Buon S. Martino... con zeppole e vino!

6 commenti:
Ricettina facile facile.. che arriva solo un tantino in ritardo visto che S. Martino è appena passato, ma in fondo chi lo dice che il 12 Novembre non si possano ancora fare le zeppole?

Quest'anno ci siamo preparati per bene, io ho Dolcemente invitato il mio papà a comprare il vino:
"Papi mi serve il vino! Vorrai mica pubblicare la ricetta di zeppole e vino.. senza vino??"
Ho anche Dolcemente convinto la mia mamma che la puzza di fritto in realtà è odore di cose buone.. non credo obiettivamente di averla convinta ma almeno ho ricevuto il sostegno di una qualche vicina che spalancata la finestra della cucina ha "giustamente" esclamato:
"Che odore di zeppoleee"
(GRANDE VICINA! ti voglio bene chiunque tu sia!)

Detto ciò, passiamo alla ricetta e alle foto <3


  

INGREDIENTI

 500 g di semola rimacinata di grano duro
1/2 cubetto di lievito di birra 
100 ml di latte
circa 330 ml di acqua
un cucchiaino di sale
olio di semi q.b.
zucchero semolato per guarnire

PROCEDIMENTO

- Sciogliere il lievito nel latte tiepido e versarlo al centro della farina, io ho utilizzato una piccola planetaria, ma si può impastare certamente anche a mano, ovviamente richiederà un po' di tempo e di fatica in più

- Versare gradualmente anche l'acqua tiepida e il cucchiaino di sale, che non deve Mai andare a contatto diretto con il lievito, per non bloccare appunto l'azione lievitante

- La quantità d'acqua  è indicativa, in quanto potrebbe servirne un po' di meno o un po' di più, bisogna ottenere comunque un impasto abbastanza molle, io ho lasciato lavorare la planetaria per circa 10-15 minuti, e poi fatto lievitare il tutto coperto da un canovaccio per circa 2 ore






















- A questo punto versare a cucchiaiate l'impasto in abbondante olio di semi, e muoverle un pò per farle dorare da tutti i lati.. quindi scolarle su della carta assorbente

- Servire ricoperte di zucchero semolato, o a piacere farcire con Nutella o crema di pistacchio, qui nel siracusano si trovano anche ripiene di ricotta, o la versione salata con le acciughe!


Spero che questa ricetta super facile e golosa possa esservi utile..
e anche se con un po' di ritardo Buon S.Martino con zeppole e vino :D



lunedì 7 novembre 2016

Cake 7 vasetti alle mele

10 commenti:
Metti una domenica grigia, in quel che si direbbe un tipico pomeriggio d'autunno..
un po' noioso ma a tratti confortante, caffè con mamma e beh mettici anche il cane che ti si sdraia vicino a pancia in sù che sembra dire "dai pigrona alzati e fammi due coccole..",
Ok direi che c'è tutto! E che fa un dolcino non ce lo metti?
Ovviamente Torta di Mele per tutti :)

Ne ho approfittato per provare questa nuova ricetta trovata sul web, che a quanto pare è gia famosa visto che la si trova in diverse varianti, di base le dosi son sempre quelle.. poi chi la fa al cacao, chi alla frutta, io ho scelto le mele, eh si sa L'AUTUNNO è TORTA DI MELE!
Chiamata 7 vasetti perchè l'unità di misura è proprio il classico vasetto di yogurt, anche qui potete sbizzarrirvi con vari gusti..
..credo di aver detto tutto, ah sì dimenticavo di dire che è semplicemente deliziosa, l'adoro, e non vedo l'ora di rifarla, anche perchè Ovviamente.. è già finita!




Ingredienti

1 vasetto di yogurt (125g)
2 vasetti di zucchero semolato
2 vasetti di farina 00
1 vasetto di fecola di patate
1 vasetto di olio di semi
3 uova intere
3 mele
 1 bustina di lievito
un pizzico di sale
bacca di vaniglia, cannella, e circa 2 cucchiai di rum per aromatizzare
mandorle a lamelle, granella di zucchero, e zucchero a velo q.b.



Procedimento

- Sbucciare e fare a tocchetti 2 mele, la terza la faremo a fettine per decorare il dolce, ed irrorarle col succo di limone per non farle annerire

- Montare le uova con lo zucchero finchè il composto sarà diventato chiaro e spumoso, quindi, sempre continuando a montare, aggiungiamo l'olio, poi lo yogurt, e gli aromi (vaniglia, cannella e rum)

- Infine aggiungiamo farina, fecola e lievito, che avremo precedentemente setacciato

- Aggiungiamo le mele e versiamo l'impasto in uno stampo da plumcake, quindi decoriamo con le fettine di mela rimaste, le mandorle a lamelle e la granella di zucchero.
Inforniamo a forno preriscaldato a 180° gradi, per circa 45 minuti, vale sempre la prova stecchino!

- Sformare il dolce e decorare con zucchero a velo :)

                                                         ..baci e alla prossima ricetta <3..